Inizio della pagina

 

 

" OPLOLOGIA "
... vocabolo misterioso ...

 

Chi, incuriosito dalla parola Oplologìa,per conoscerne il significato decidesse di consultare un vocabolario, difficilmente riuscirebbe ad appagare la propria curiosità. Troverebbe opliti (dal greco οπλον, armatura), nome dei soldati greci di fanteria, armati alla pesante: con scudo, elmo, corazza, e schinieri per la difesa, lancia e spada corta a doppio taglio per l’offesa.

Come spesso accade nei linguaggi tecnico-scientifici, si risponde alla necessità di esprimere nuovi concetti o denominare nuovi enti, creando neologismi tratti per derivazione o composizione da vocaboli già esistenti, anche se appartenenti ad altra lingua. Così gli Armigeri del Piave per definire l'oggetto della toro passione hanno fuso le parole greche οπλον e λογοσ. “Oplon” significa letteralmente "armatura", ma più in generale è riferibile al corredo di armi dell'oplita. Altri termini, facenti parte a tutti gli effetti della nostra lingua, ricordano, con la loro radice, l'antico fante pesantemente armato: con oplocarìdei si indica un superordine di crostacei; oplitòdromi erano chiamati quegli atleti che eseguivano una corsa in pieno assetto di guerra, percorrendo due o quattro volte lo stadio; mentre con oplomachìa ci si riferisce ad un'antica gara greca corrispondente all'incirca alla moderna scherma.

Il logos (dal greco légein: scegliere, enumerare, raccontare) ha fondamentalmente il senso di "calcolo" o "discorso", similmente al latino ratio, oratio. Nella storia della lingua greca ha successivamente assunto svariate valenze quali: relazione, proporzione, misura, spiegazione, definizione, ragionamento, pensiero. In essenza, quindi, l’oplologo è colui che argomenta intorno alle armi (ma anche agli argomenti ad esse collaterali), con il fare certamente rigoroso e scientifico che l'etimologia gli prescrive, ma senza rinunciare a quel coinvolgimento emotivo (oplofilia) che le forti passioni solamente sanno dare.

In linea di massima, quindi, i nostri Quaderni si chiamano di oplologìa proprio perché trattano dì armi: di ogni tipo, da quelle bianche a quelle da fuoco, dalle artiglierie alle munizioni, con qualche articolo sulle divise e sul materiale militare, sulle fortificazioni e sulla storia militare.